Argentovivo: Traduction en Anglais et Paroles - Daniele Silvestri

La Traduction en Anglais de Argentovivo - Daniele Silvestri et les Paroles originales de la Chanson

Argentovivo
Paroles de Daniele Silvestri

Ho sedici anni
Ma è già da più di dieci
Che vivo in un carcere
Nessun reato commesso là, fuori
Fui condannato ben prima di nascere

Costretto a rimanere seduto per ore
Immobile e muto per ore
Io, che ero argento vivo, signore
Che ero argento vivo e qui dentro si muore
Questa prigione corregge e prepara una vita
Che non esiste più da almeno vent’anni
A volte penso di farla finita
E a volte penso che dovrei vendicarmi
Però la sera mi rimandano a casa lo sai
Perché io possa ricongiungermi a tutti i miei cari
Come se casa non fosse una gabbia anche lei
E la famiglia non fossero i domiciliari

Ho sedici anni
Ma è già da più di dieci
Che vivo in un carcere
Nessun reato commesso là, fuori
Fui condannato ben prima di nascere

E il tempo scorre di lato ma non lo guardo nemmeno
E mi mantengo sedato per non sentire nessuno
Tengo la musica al massimo, e volo
Che con la musica al massimo, rimango solo
E mi ripetono sempre che devo darmi da fare
Perché alla fine si esce e non saprei dove andare
Ma non capiscono un cazzo, no
Io non mi ci riconosco e non li voglio imitare
Avete preso un bambino che non stava mai fermo
L’avete messo da solo davanti a uno schermo
E adesso vi domandate se sia normale
Se il solo mondo che apprezzo, è un mondo virtuale
Io che ero argento vivo, dottore
Io così agitato, così sbagliato
Con così poca attenzione, ma mi avete curato
E adesso, mi resta solo il rancore

Ho sedici anni
Ma è già da più di dieci
Che ho smesso di credere
Che ci sia ancora qualcosa là, fuori
E voi lasciatemi perdere

È così facile da spiegare, come si nuota in mare
Ma è una bugia, non si può imparare

Ad attraversare quel che sarò
Dici che io arriverò a capire
A te fa stare meglio
A me fa stare solo male
Doverti dire come sarò

Nella testa girano pensieri che io non spengo
Non è uno schermo, non interagiscono se li tocchi
Nella tasca un apparecchio che è specchio di quest’inferno
Dove viaggio, dove vivo, dove mangio, con gli occhi
Sono fiori e scarabocchi in un quaderno
Uno zaino come palla al piede, un’aula come cella
Suonerà come un richiamo paterno, il mio nome dentro l’appello
E come una voce materna, la campanella suonerà
È un mondo nato dall'arte, per questo artificiale
In fondo è un mondo virtuoso, forse per questo virtuale
Non è una specie a renderlo speciale
E dicono che tanto è un movimento chimico
Un fatto mentale, Io che non mentivo
Che ringraziavo ad ogni mio respiro
Ad ogni bivio, ad ogni brivido della natura
Io che ero argento vivo in questo mondo vampiro
Mercurio liquido se leggi la nomenclatura

Ho sedici anni
Ma già da più di dieci vivo in un carcere
E c’è un equivoco nella struttura
E fingono ci sia una cura, un farmaco ma su misura
E parlano, parlano, parlano, parlano

Mentre mio padre mi spiega perché è importante studiare
Mentre mia madre annega nelle sue stesse parole
Tengo la musica al massimo, ancora
Ma non capiscono un cazzo, no
E allora, ti dico un trucco per comunicare
Trattare il mondo intero come un bambino distratto
Con un bambino distratto davvero
È normale che sia più facile spegnere
Che cercare un contatto
Io che ero argento vivo, signore
Io così agitato, così sbagliato
Da continuare a pagare in un modo esemplare
Qualcosa che non ricordo di avere mai fatto

Ho sedici anni
Ho sedici anni e vivo in un carcere
Se c’è un reato commesso là fuori
È stato quello di nascere

Argentovivo
Traduction de Daniele Silvestri en Anglais



I have sixteen years
But it's already been more than ten
That I live in a prison
No crime committed there, outside
I was sentenced well before birth

Costretto to remain seated for hours
Motionless and silent for hours
I live silver, lord
That I was alive and here inside you dies
This prison corrects and prepares a life
That has not existed for at least twenty years
Sometimes I think I get it over with
And sometimes I think that I should take my revenge
However, in the evening I remind the house you know
Because I can, my thoughts go back to all my loved ones
As if house were a cage and she
And the family were not home

Ho sixteen years
But it's already been more than ten
That I live in a prison
No crime committed there, outside
I was sentenced well before birth

and time goes to the side but not look at it even
And I keep myself sedated to not feel none
I want the music to maximum, and flight
That with the music to the maximum, I am only
And I always repeat that I need me to do
Because in the end it comes out and I don't know where to go
But they don't understand a fuck, no
I I do not know myself, and I don't want them to imitate
You took a child who was never still
You put only in front of a screen
And now you wonder if this is normal
If the only world that I appreciate, is a virtual world
I was live silver, doctor
I so agitated, so wrong
With so little attention, but you cared for me
And now, it remains for me only the grudge

Ho sixteen years
But it's already been more than ten
I stopped believing
That there is still something there, outside
And you let me lose

or so easy to explain, as you swim in the sea
But it is a lie, can not learn

Through what I will be
You say that I come to understand
To you makes you feel better
To me, it makes me feel just bad
Have to say as I'll be

on the head spinning thoughts that I don't turn off
It is not a screen, not interacting if you touch them
In the pocket a device that is a mirror of this hell
Where to travel, where I live, where I eat with the eyes
Flowers and doodles in a notebook
A backpack like the ball at his feet, a hall cell
Sounds like just a fatherly reminder, my name in the appeal
And as a a motherly voice, the bell will sound
It's a world born from the art, for artificial
At the bottom is a world that is virtuous, perhaps, for this virtual
It is not a species to make it special
And they say that time is a movement of chemical
A mental fact, I do not mentivo
That I thanked to my every breath
At every junction, every thrill of nature
I was alive in this world vampire
Liquid mercury, if you read the nomenclature

Ho sixteen years
But already for more than ten alive in a prison
And there is a misunderstanding in the structure
And pretend there is a cure, a drug but tailored
And speak, speak, speak, speak
gold botkiller medi gun my father explains to me why it is important to study
While my mother is drowning in her own words
I want the music to maximum, still
But they don't understand a fuck, no
And then, I'll tell you a trick to communicate
Treat the whole world like a child distracted
With a child distracted really
It is normal that it is easier to turn off
That search for a contact
I was alive, the lord
I so agitated, so wrong
To continue to pay in an exemplary way
Something that I don't remember ever having

Ho sixteen years
I'm sixteen and I live in a prison
If there is a crime committed out there
Was to be born

Dernières Traductions et Paroles Ajoutées Daniele Silvestri

DS9
L’album DS9 contient la chanson Argentovivo de Daniele Silvestri . Cet album est sorti le: 30/11/2018.
Êtes-vous intéressé par d'autres traductions des chansons de l'album DS9 ?

À droite, vous trouverez la liste des chansons. contenu dans cet album dont nous n'avons pas la traduction Si vous souhaitez la traduction de l'une de ces chansons, cliquez sur le bouton approprié. Lorsque nous aurons atteint au moins 3 rapports pour une chanson, nous activerons cette option pour insérer sa traduction dans le site.
Nom de la chansonRapportsVoulez-vous la traduction?
Complimenti ignoranti0/3
Tempi modesti 0/3
Vous avez jusqu'à présent amélioré
101
traductions de chansons
Merci!